Focaccine di zucca al rosmarino

by Claudia Primavera
3 comments
Focaccine di zucca al rosmarino

Quando dalla vulcanica mente di Jessica, una delle Bloggalline, (gruppo del quale faccio parte e di cui ho parlato diffusamente nel primo articolo di questo blog) è uscita l’idea dello scambio di ricette tra di noi, ho aderito subitissimo….l’idea di essere abbinata a caso a una blogger che magari non conosco, che magari ha gusti ed esigenze in cucina diverse dalle mie, doverne scegliere una ricetta e riproporla mi ha da subito stimolata moltissimo, quindi ancora prima di capire cosa stessi facendo, ho aderito….

Sono stata abbinata, per questo primo round a Cecilia, autrice del delizioso blog Idee in Pasta e in Pentola e mi sono trovata subito davanti al primo dilemma, ebbene si perché le ricette che stimolavano la mia fantasia erano ben più di una (tanto che non è escluso che ritroverete le mie versioni di alcune delle sue ricette qui sul blog prossimamente)…quindi, dopo aver operato la prima difficile scelta sulla rosa di ricette che avevo selezionato, mi sono trovata di fronte al secondo dilemma: riproporle fedelmente, come l’autrice le aveva pensate oppure aggiungervi un mio tocco? Per questa prima volta ho pensato di proporle fedelmente, con giusto un piccolo tocco “tecnico” – se così si può dire – nella finitura. 

Bando alle ciancie (che vi ho già ubriacato troppo di chiacchiere) ed ecco a voi le Focaccine di Zucca al rosmarino di Cecilia!

Focaccine di zucca al rosmarino
Serves 8
Write a review
Print
Prep Time
20 min
Cook Time
20 min
Total Time
40 min
Prep Time
20 min
Cook Time
20 min
Total Time
40 min
Ingredients
  1. 400 g polpa di zucca
  2. 500 g farina 0
  3. 3 g lievito di birra secco o 10 g di quello fresco
  4. un cucchiaio di zucchero
  5. olio extravergine di oliva
  6. acqua
  7. sale
  8. rosmarino fresco
Instructions
  1. Pulite la zucca, tagliatela a pezzi e cuocetela in forno coperta da un foglio di alluminio per circa un'ora a 180° C.
  2. Frullatela con il minipimer e mettetela nella ciotola della planetaria.
  3. Aggiungete la farina, il lievito e lo zucchero e iniziate a impastare. Versate un filo di olio e un goccio di acqua e continuate a impastare. Attenzione a non aggiungere troppa acqua perchè la zucca è già molto umida.
  4. A questo punto aggiungere il sale e continuare a lavorare l'impasto fino a che non sarà bello elastico e leggermente appiccicoso.
  5. Trasferitelo sulla spianatoia infarinata, lavoratelo qualche minuto a mano e mettetelo a lievitare in una ciotola coperta da pellicola per alimenti.
  6. Fate lievitare in luogo tiepido (io nel forno chiuso) per almeno 4-5 ore fino a che non raddoppia di volume.
  7. Sgonfiate l'impasto lievitato, lavoratelo sulla spianatoia e poi dividetelo in 8 panetti uguali.
  8. Lavorate i panetti con i palmi delle mani e formare delle palline che schiaccerete leggermente e sistemateli sulla leccarda ricoperta di carta forno in modo che stiano ben distanziate tra loro.
  9. Coprite con un canovaccio pulito e fate lievitare almeno per un altra ora (io sempre in forno).
  10. Trascorsa l'ora di lievitazione "massaggiate" con un'emulsione di acqua e olio al 50% i panetti con i polpastrelli in modo che vengano inumiditi moltissimo, e cospargere con poco sale e aghi di rosmarino tritati.
  11. Cuocere a 160° C per 10 minuti, poi alzate a 190° C per altri 10 minuti o fino a doratura.
La pagnotta innamorata https://www.lapagnottainnamorata.com/

 

(Visited 113 times, 1 visits today)

3 comments

Cecilia 26 Ottobre 2015 - 20:42

belle, belle, belle!! bravissima! che emozione vedere qualcosa di mio che lascia la mia cucina … Grazie Claudia, della tua gentilezza e dell’ottimo risultato
(e grazie anche a Jessica per questa opportunità) 🙂

Reply
lapagnottainnamorata 27 Ottobre 2015 - 9:58

Ma grazie a te per avermi dato la possibilità di fare qualcosa di nuovo:) E mi unisco a te nel ringraziare Jessica per questa bellissima idea:)
Un abbraccio!!

Reply
Piccole meringhe – ricetta di Csaba dalla Zorza | La pagnotta innamorata 13 Giugno 2016 - 11:52

[…] questa volta, lo scambio ricette tra Bloggalline, mi ha ritrovata abbinata ad una blogger che conosco molto bene: Sara di […]

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.