Samosa
“Zenzero per il coraggio profondo di chi sa quando dire no…”
Ingredienti
per la pasta
  • 260g farina 00
  • 5g sale
  • 30ml olioo ghee (burro chierificato)
  • 240ml acqua
  • olio di arachidiper friggere
per il ripieno
  • 100g patatelessate e tagliate a cubetti
  • 70g pisellicotti
  • 70g cipolla giallaa cubetti
  • 10g zenzero frescotritato
  • 10g agliotritato
  • 2 peperoncini verdi piccantitritati
  • 5 g coriandolo tritatoo semi di cumino
  • un pizzico curcuma
  • un pizzico garam masala
  • 30ml olioo ghee
  • sale
Istruzioni
Preparare l’impasto
  1. In una ciotola setacciate la farina con il sale, aggiungete poi il ghee (burro chiarificato) o l’olio ed incorporatelo con le dita fino a quando tutta la farina non è entrata in contatto con il ghee (o l’olio) e la pasta inizia a prendere forma: il tutto dovrebbe essere piuttosto asciutto e sabbioso.
  2. Aggiungete 75 ml di acqua fino a che la pasta non raggiunga una consistenza soffice e modellabile, ma non umida. Se necessario aggiungere altra acqua.
  3. Togliete il composto dalla ciotola e impastatelo sul piano di lavoro per circa 4 minuti, fino a quando non diventa liscio e lucido.
  4. Lasciate riposare l’impasto per circa mezz’ora, coperto con pellicola per alimenti
Preparare il ripieno
  1. In una pentola capiente scaldate il ghee a fuoco medio-alto fino a che non è molto caldo.
  2. Tostate nel ghee i semi di cumino per circa 30 secondi, fino a quando l’aroma non avrà permeato tutta la cucina e non cominceranno a rompersi.
  3. Aggiungete cipolle e zenzero: rosolarli per circa 5 minuti con il cumino (o comunque fino a quando la cipolla non sarà trasparente).
  4. Incorporate aglio, peperoncino, curcuma, sale e garam masala. Rosolateli per un minuto prima di aggiungerli al composto.
  5. Versate patate e piselli nella pentola e mescolate fino a quando le patate diventano asciutte: ci vorranno circa 3 minuti. Mescolate schiacciando il composto con delicatezza.
  6. Togliete il composto dal fuoco e lasciate raffreddare.
Formare le Samosa
  1. Dopo la mezz’ora di riposo, dividete l’impasto in 8 parti uguali.
  2. Modellate ogni porzione di impasto in un chapati: formate con l’aiuto del mattarello dei dischi con un diametro di circa 15 cm per poi dividerli a metà.
  3. Farcite e piegate le Samosa: mettete due cucchiaini di ripieno al centro di ogni mezzo disco di chapati e riunite gli angoli per formare un “raviolo conico”. Sigillate i bordi con cura usando poca acqua. Ripeti la procedura fino a che non avrete finito tutti i chapati e tutto il ripieno.
  4. Versate abbondante olio di arachidi all’interno di una pentola con i bordi alti e scaldarlo fino a quando non raggiungerà i 190°C.
  5. Friggete le Samosa mettendone 3-4 pezzi nell’olio e cuocerle per circa 10 minuti o fino a quando il chapati esterno diventerà dorato su entrambi i lati. Servite le Samosa ancora molto calde.
Recipe Notes

Il Chapati è un pane tipico della cucina indiana, costituisce un cibo di base per molte regioni dell’Asia meridionale, e particolarmente nel nord del subcontinente. È prodotto a partire da un impasto di farina integrale, acqua e sale, che viene schiacciato fino a formare una pizza del diametro di circa 12 centimetri e poi cotto su una piastra asciutta e molto calda, su entrambi i lati.

Il chapati viene in genere servito con dal cotto (zuppa di lenticchie) o verdure spesso accompagnate da spezie (come il curry indiano), e viene usato per ripulire il piatto di ogni avanzo di cibo. (fonte Wikipedia)

Per le Samosa ho tratto ispirazione qui.