Pizza di scarole
Porzioni
8persone
Porzioni
8persone
Ingredienti
Per la pasta lievita
  • 500g farina 0
  • 350ml acqua
  • un giro olio extravergine di oliva
  • 6g lievito birra fresco
  • 1cucchiaino miele
  • 12g sale
Per il ripieno
  • 1kg scarola
  • 100g olive nere
  • 1cucchiaio capperi
  • olio extravergine di oliva
  • aglio
  • sale
Istruzioni
  1. Unite tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria e impastate con il gancio fino ad ottenere un impasto liscio e leggermente appiccicoso.
  2. Lasciate lievitare in un contenitore unto d’olio fino al raddoppio (almeno 3-4 ore).
  3. Mondate e lavate bene la scarola. Lessatela in abbondante acqua salata e ripassatela in padella per una ventina di minuti insieme all’aglio, alle olive e ai capperi (fate soffriggere aglio e olio insieme, quando l’aglio è dorato aggiungere la scarola, le olive e i capperi e lasciar cuocere a fuoco basso in modo che la scarola assorba tutti i sapori).
  4. Quando l’impasto è raddoppiato dividetelo in due parti di cui una leggermente più grande dell’altra.
  5. Stendete la parte più grande con le mani unte d’olio e disponetela in una teglia foderata di carta forno, disponetevi sopra la scarola e chiudete con la seconda parte d’impasto.
  6. A questo punto Jessica (dal cui blog ho preso questa fantastica ricetta) suggerisce di non chiudere completamente i bordi per permettere l’evaporazione dei liquidi ed evitare il ristagno degli stessi in cottura, io ho cercato di raggiungere lo stesso risultato lacerando in alcuni punti l’impasto che ricopre la scarola.
  7. Spennellate con olio la superficie e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 30-35 minuti.